24h di Daytona: alle 20:30 il via!

Fernando Alonso, il rookie più atteso della gara Endurance statunitense, è tredicesimo a Daytona con la Ligier JSP17. Pole position per Renger van der Zande, su Cadillac DPi

DIRETTA

Pole position per Renger van der Zande alla 24 Ore di Daytona 2018: 1’36”083 è il tempo colto dall’olandese della Wayne Taylor Racing, più veloce di soli sette millesimi rispetto ad Helio Castroneves, secondo sulla Acura DPi n.7 della Penske. Terzo è Filipe Albuquerque, su una delle Cadillac DPi della Action Express.

Quarta posizione per Patricio O’Ward, in azione sulla prima LMP2 pura classificata, l’ORECA-Gibson 07 della Performance Tech Motorsports; il messicano ha preceduto Tristan Vautier, sulla Cadillac DPi n. 90, e l’ex pilota di Formula E Robin Frijns, al volante della ORECA LMP2 n. 37 della Jackie Chan Racing. Seguono Felipe Nasr, sulla Cadillac DPi n.30; Colin Braun, su ORECA LMP2; Jonathan Bomarito, sulla prima classificata delle Mazda DPi; e Dane Cameron, sull’Acura DPi n. 6.

Gli occhi degli spettatori europei sono però inevitabilmente puntati sul rookie più blasonato della classica statunitense, Fernando Alonso. L’asturiano ha colto il tredicesimo tempo di sessione sulla Ligier JSP17, preparata dalla United Autosports. Alonso, il primo classificato dei piloti impegnati con questo prototipo, condivide la vettura con Lando Norris e Phil Hanson.

Nella classe GTLM, miglior tempo per Jan Magnussen, sulla Chevrolet Corvette C7.R n.3; seguono Joey Hand, sulla Ford GT n.66, e Laurens Vanthoor, sulla Porsche 911 RSR n.912. Pole per Ferrari in GTD: a ottenere il crono più veloce sulla 488 GTE preparata da AF Corse è stato Daniel Serra.

Luigi Gueli

Classe 1996. Studente di Ingegneria Aerospaziale.
Da sempre nutre la passione per tutto ciò che ammette movimento, 4 e 2 ruote comprese.

You may also like...