Dakar 2018, Day 2: Peugeot in testa!

278 km che solo solo il preludio allo spirito della Dakar che si scatenerà da domani.Dopo i primi 31 km di PS di ieri, sulle dune peruviane, i concorrenti oggi hanno ritrovato sul percorso le stesse insidie con tratti in fuoristrada dove la navigazione è stata fondamentale per non commettere errori grossolani.

A spuntarla infatti sono stati Mr Dakar Stephane Peterhansel e Cyril Despres, che hanno portato insieme a Loeb le 3008 DKR Maxi nelle prime 3 posizioni. Segue poi De Villiers con la Toyota e Terranova con la Mini.

Brutte notizie invece per Bryce Menzies, il rookie americano che commette un errore di valutazione e su un dosso lancia la sua Mini buggy in un rocambolesco ribaltamento. Illeso l’equipaggio con una solo rottura della caviglia per il navigatore.

Sebastien Loeb (FRA) of Team Peugeot TOTAL seen at the bivouac after stage 2 of Rally Dakar 2018 from Pisco to Pisco, Peru on January 7, 2018.

Bryce Menzies (USA) of MINI X-Raid Team races during stage 01 of Rally Dakar
2018 from Lima to Pisco, Peru on January 06, 2018

Nelle moto a mettersi in tasca la seconda giornata è stato Joan Barreda Bort con la Honda che ha contenuto gli attacchi di Van Beveren (Yamaha) e Walkner (KTM). Dietro ci sono Metge e de Soultrait. Solo settimo Sunderland a 6′ di distacco.

Arriviamo così alla terza tappa, Pisco – San Juan de Marcona: 502 km complessivi, 295 km di Prova Speciale.

Luigi Gueli

Classe 1996. Studente di Ingegneria Aerospaziale.
Da sempre nutre la passione per tutto ciò che ammette movimento, 4 e 2 ruote comprese.

You may also like...