Ferrari, la monoposto 2018 sarà presentata il 22 Febbraio. Problemi riscontrati al banco motore durante il2017

Si è svolto oggi a Maranello il rituale pranzo natalizio di fine anno per tirare le somme della stagione terminata e per parlare di quella che è alle porte.

Da Maranello ci fanno sapere che l’erede della SF70-H verrà svelata Giovedì 22 Febbraio via web sfruttando dunque la rete e non più le sfarzose cerimonie fisiche tanto di moda negli anni 90 e nei primi anni del nuovo millennio.

La vettura debutterà direttamente in pista a Barcellona, con Seb e Kimi , per le due sessioni di test ufficiali pre-stagionali.

Sergio Marchionne ha detto che non vuole un’organizzazione piramidale, ma una struttura orizzontale nella quale liberare le competenze e le energie che ci sono. Per colmare il gap dalla Mercedes, quindi, non c’è bisogno di andare a prendere delle professionalità dalla concorrenza.

Tocca quindi a Corrado Iotti il compito di non far rimpiangere Lorenzo Sassi, l’ingegnere toscano intorno al quale è nato un caso durante il GP d’Austria, quando si è saputo che non sarebbe più stato il chief designer del propulsore.

“Confermo che qui abbiamo avuto un motore che ha avuto problemi sul banco e che non siamo riusciti a chiudere nel 2017. Ma questo è un problema che non era soltanto di Sassi, ma di tutta la squadra, visto che non si può dimenticare che Binotto veniva da quel reparto. Quando abbiamo analizzato il problema delle rotture, ci siamo resi conto che dovevamo fare un cambiamento nella struttura per evitare che si potesse ripetere il lancio di un progetto che andava avanti da tanto tempo senza portare i risultati attesi”. Così ha concluso il presidente Sergio Marchionne.

 

Luigi Gueli

Classe 1996. Studente di Ingegneria Aerospaziale.
Da sempre nutre la passione per tutto ciò che ammette movimento, 4 e 2 ruote comprese.

You may also like...