F1, Risultati FP1 & FP2 | GP Russia 2017

FP1, Raikkonen in testa

Kimi Raikkonen ha chiuso in testa il primo turno di prove libere del GP di Russia, quarto round del Mondiale F1 2017. Il 37enne finlandese ha girato in 1:36.074 con gomma supersoft (mescola utilizzata nella FP1 per cercare il tempo sul giro), bruciando sul filo di lana il connazionale Valtteri Bottas su Mercedes, staccato di soli 45 millesimi dal campione del mondo 2007.

Decisamente più staccati i “capitani” de facto in questo inizio di campionato, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel: l’inglese (3°) ha pagato un gap di 6 decimi da Raikkonen, il tedesco (5°) addirittura oltre un secondo, incapace di mettere insieme un giro pulito e rendendosi protagonista di un testacoda a poco più di 10 minuti dal termine della sessione.

E’ riuscita ad inserirsi nella lotta Ferrari-Mercedes la Red Bull, con Max Verstappen quarto in grado di precedere Vettel per appena 56 millesimi. Il suo compagno di team, Daniel Ricciardo, è 6° a 1.2 da Raikkonen.

Da segnalare, tra gli altri, le buone prestazioni di Force India e Williams, con entrambi i piloti nella top ten. Problemi di affidabilità alla power unit per Sergey Sirotkin (collaudatore Renault) e Stoffel Vandoorne (McLaren).

FP2, Vettel al comando

Decisamente staccate, rispetto agli standard abituali riguardo alla simulazione del giro di qualifica, troviamo le Mercedes, con Valtteri Bottas (+0.670) di un soffio più rapido di Lewis Hamilton (+0.709). A seguire c’è un baratro, con le due Red Bull staccatissime: Max Verstappen (lasciato a piedi nella seconda parte di sessione dalla sua RB13, con il più classico dei “No power, no power”) è 5° (+1.420), Daniel Ricciardo 6° (+1.790). Felipe Massa su Williams, 7° in classifica, becca ben oltre due secondi (+2.141).

A completare i primi dieci della classifica troviamo la Renault di Nico Hulkenberg (+2.209), la Haas di Kevin Magnussen (+2.386) e la Force India di Sergio Perez (+2.480). Come giri completati, comandano Massa ed Ocon (39), davanti al duo Perez-Hulkenberg (38) e ad altri cinque piloti, ovvero Vettel, Raikkonen, Bottas, Sainz e Stroll, tutti con 36 giri all’attivo. Verstappen (15) è il pilota che ha girato di meno, peggio di Palmer (22) e Vandoorne (25).

FONTE

Luigi Gueli

Classe 1996. Studente di Ingegneria Aerospaziale.
Da sempre nutre la passione per tutto ciò che ammette movimento, 4 e 2 ruote comprese.

You may also like...