Rally Monte-Carlo, 2° Tappa: Tänak dà la caccia a Ogier

L’Estone Tänak si attacca agli scarichi della Fiesta di Ogier. 39 secondi di gap tra i due.

Sébastien Ogier è a sole quattro prove di distanza da una famosa vittoria del WRC casalingo al Rallye Monte-Carlo, ma il francese dovrà restare impassibile nel finale di domenica dopo che l’imponente debuttante della Toyota Ott Tänak lo ha tenuto in allerta per tutto il sabato.

Ogier e Tänak hanno iniziato la terza parte del sipario della stagione staccati di poco meno di 15 secondi. Sebbene il francese abbia più che raddoppiato questo vantaggio alla fine della giornata, le cifre non dipingono il quadro completo di uno scarto altalenante che a un certo punto lo ha visto più di un minuto chiaro.

L’uomo di M-Sport ha realizzato una prestazione virtuosa sull’apertenne della SS9, massimizzando la sua favorevole posizione su strada in condizioni di neve innevata per estendere il suo vantaggio su Tänak a 1 minuto 18.4 secondi – ma poi l’estone ha contrattaccato.

Il più veloce sia su SS10 che su SS11 – nonostante un’escursione in campo – nel momento in cui le auto tornavano al servizio serale, il divario tra i due era di soli 33,5 secondi.

“Perdere sei secondi (su Tänak) su SS13 era quello che ci era concesso – volevo avere almeno 30 secondi in mano stasera, ed è quello che abbiamo”, riflette Ogier.

“Forse non abbiamo fatto la scelta perfetta per l’ultima tappa di oggi – era molto sporco e eravamo un po ‘al limite – ma è ok”.

Il compagno di squadra della Toyota di Tänak, Jari-Matti Latvala, ha brevemente flirtato con il secondo posto – chiudendo a meno di 20 secondi dopo SS9 – prima di cadere e stabilirsi in un solido e solitario terzo posto. La causa del finlandese è stata aiutata quando il rivale della Hyundai, Dani Sordo, è caduto dal podio.

Latvala ha rivisto il connazionale Esapekka Lappi in un’altra Yaris mentre risaliva l’ordine, con il finlandese più giovane che cade dietro il britannico Kris Meeke quando un errore ha provocato una foratura sulla SS11.

Lappi trascorse il resto della giornata giocando a recuperare, con la sua determinazione ostinata che pagava mentre reclamava il quarto posto dal suo rivale Citroën sul palco finale (SS13).

Elfyn Evans siede sesto durante la notte mentre il gallese continua a combattere dal giorno dell’inaugurazione sfortuna nella sua Ford Fiesta, con lo stesso Hyundai in ritardo Thierry Neuville che recupera fino al settimo posto.

Bryan Bouffier è scivolato all’ottavo posto davanti a Craig Breen della Citroën, che ha sofferto per essere lo “spazzino” attraverso la neve di SS9. Il velocista WRC 2 Jan Kopecky completa la top 10 generale.

Domenica, gli equipaggi affronteranno due anelli identici di due stadi per un totale di 63,72 km nelle ripide colline delle Alpi Marittime – tra cui il leggendario Col de Turini e il Power Stage a pagamento – senza interruzioni di servizio.

Posizioni principali:

1. S Ogier FRA Ford Fiesta 3 ore 30 minuti 30,9 sec
2. O Tänak EST Toyota Yaris + 33,5 sec
3. J-M Latvala FIN Toyota Yaris + 1min 32,7sec
4. E Lappi FIN Toyota Yaris + 4min 38.5sec
5. K Meeke GBR Citroën C3 + 4min 40,1 sec

 

Luigi Gueli

Classe 1996. Studente di Ingegneria Aerospaziale.
Da sempre nutre la passione per tutto ciò che ammette movimento, 4 e 2 ruote comprese.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*